Mercoledì 12 Settembre 2012 00:00
Stampa PDF

Singolare svolta per l'avventura in borsa de "Le Buone Società", alias ex Filatura di Pollone. A LVenture Srl l'onore (e 4mln di onere) di rimettere la società in carreggiata. Ma chi sono?

 

E' curioso che ogni volta ci si trovi a parlare di Le Buone Società - quantomai bizzarro nome con cui venne ribattezzata l'ex Filatura di Pollone - ci si soffermi sul chiedersi chi sono i nuovi arrivati.

Era già successo più o meno due anni fa, quando scrivemmo della salita al trono di Marco FERRARI e del suo ISTITUTO LIGURE MOBILIARE (cfr. ns. FILATURA DI POLLONE lascia il campo. Ma chi sono i nuovi proprietari?).

Come si legge dall'articolo, allora restammo stupiti delle vicende della HIRAM, della "centrale a energia solare più grande d'Italia", da quel 9% in mano alla sorella dell'ex Amministratore Delegato e dalla compagine azionaria della nuova società controllante. L'Istituto Ligure Mobiliare, appunto.

Ebbene, a distanza di due anni, tante cose sono cambiate: Ferrari è indagato per peculato, la controllante ILM è in liquidazione, ed in casa LBS si volta pagina. Ma la domanda è sempre la stessa:  chi sono i nuovi arrivati?

*****

Dal comunicato emesso da Le Buone Società in data 10 settembre 2012 (Le Buone Società: firmata lettera di intenti tra Istituto Ligure Mobiliare e LVenture per aumento di capitale sino a 4,99 milioni di euro), apprendiamo che "LV Srl ha manifestato la propria intenzione a portare a termine un primo importante aumento di capitale in LBS (sino ad Euro 4.990.000,00), offerto in opzione a tutti gli attuali soci della società, nell'ambito di un più ampio progetto di ricapitalizzazione della stessa al fine ultimo di meglio dimensionare e rendere più competitiva, attraverso LBS, la propria attività nel settore del Venture Capital".

Dal medesimo comunicato apprendiamo che ILM Spa in liquidazione, l'azionista n°1 di LBS (con il 27,4%), "si è impegnata a sua volta a cedere al nuovo investitore tutti i propri diritti di opzione che scaturiranno dall'aumento di capitale che dovesse essere approvato dalla convocanda assemblea dei soci di LBS, per un corrispettivo pari ad Euro 0,01712 per azione". Dunque, basteranno 49.999€ ad LV per acquisire il 27% di ILM, ovvero il controllo della società.

50.000€ per una società quotata in Borsa? Ma chi è questa LV Srl?

*****

Da visura camerale apprendiamo e rendiamo noto che:

  • LVenture Srl è una società iscritta al Registro delle Imprese di Roma in data 17 ottobre 2011
  • E' amministrata da un amministratore unico
  • Ha come oggetto sociale la "costituzione di società, l'assunzione di partecipazioni, l'offerta di servizi a favore della realtà imprenditoriale e socio-economica locale, la progettazione, studio e ricerca in materia di servizi e prodotti innovativi in genere" ecc ecc...
  • Ha un capitale sociale di 10.000 euro

Ed ora veniamo alla parte più interessante: la compagine azionaria:

Socio di maggioranza (con 7.000€) è Luigi CAPELLO, a cui segue con 2.000€ la moglie Kwon Mynug Ja, ed il sig. Giovanni Gazzola, che nonostante i soli 1.000€ versati è l'amministratore unico della società.

Basta fare una rapida ricerca su google per rendersi conto che il nome Luigi Capello è ben noto alle cronache, in quanto protagonista della fallimentare avventura TODOMONDO, il tour operator che alcuni anni fa lasciò a piedi migliaia di aspiranti viaggiatori (per info, "La strana fine di Todomondo").

*****

Possibile che una simile società possa investire 4mln€ in LBS? Occhi aperti piccoli azionisti.

Sullo stesso argomento...

Filo diretto

Leggi tutti i Comunicati societari

Newsletter

Resta in contatto con Spaitalia.it, iscriviti alla newsletter!


Scripofilia

Le prossime assemblee

No current events.

Iscriviti al gruppo Facebook!

Notizie in diretta